homepagehomepage
cos'è e cosa fa cittadellarte
  • cittadellarte
  • i nuclei operativi di cittadellarte
  • uffiZi
  • progetti ed eventi per una trasformazione sociale responsabile
  • attività
  • il giornale di cittadellarte
  • news
  • galleria multimediale
  • media
  • cerca
  • Art for smart sustainable cities
    5 - 24 Ottobre 2015, Palais des Nations, Ginevra
     
    5 - 24 Ottobre 2015
    Palais des Nations, Ginevra, Svizzera
    Hall di fronte alla Delegates Lounge, Terzo Piano
     
    Mostra
    “Art for smart sustainable cities”
     
    a cura di Juan E. Sandoval (Cittadellarte - Fondazione Pistoletto)
    progetto di ricerca STEALTH.unlimited (Ana Dzokic e Marc Neelen)
    in collaborazione con United Nations Economic Commission for Europe Housing and Land Management Unit
     
    L'obiettivo della mostra è di comunicare le sfide per lo sviluppo urbano sostenibile e presentare alcuni esempi di soluzioni proposte da artisti per affrontare queste sfide.
     
    In occasione del World Habitat Day, il 5 ottobre 2015, l'UNECE Housing and Land Management Unit, in collaborazione con Cittadellarte - Fondazione Pistoletto, presenta la mostra Art for Smart Sustainable Cities (L'arte per città sostenibili e intelligenti), aperta al pubblico al Palais des Nations fino al 24 ottobre.
    Il giorno conclusivo dell'apertura della mostra coincide con l'inaugurazione di The Rebirth, una grande installazione di Michelangelo Pistoletto e Cittadellarte, presso l'Ariana Park, creato per la celebrazione del 70° anniversario delle Nazioni Unite.
     
    Arte e città secondo la ricerca condotta da Cittadellarte sono in un rapporto senza fine e inscindibile. La città è un luogo in cui le diverse culture ed economie si incontrano e si scontrano. La città è lo specchio vivente delle culture umane e dei loro valori.
    La mostra presenta ai visitatori sia opere concrete che ricerche sulle esperienze urbane e sul rapporto tra la cultura e l'arte. Sono proposte varie sperimentazioni pratiche applicate in differenti contesti urbani, attraverso foto, manifesti, installazioni e altri esempi di come l'arte e la cultura possano ridefinire e reinventare una città e la vita dei suoi cittadini, in aspetti come l'abitare, l'economia, le risorse - quali cibo ed energia, o la politica della città.
     
     
    "Cittadellarte si dedica alla ricerca nell'ambito delle attuali e innovative esperienze attraverso cui le città affrontano le loro sfide più urgenti, concentrandosi sulle pratiche artistiche impegnate nella trasformazione urbana e nel con-vivere.
    Questa mostra dà conto della varietà e della rilevanza delle pratiche artistiche come enzimi di trasformazione urbana, come motori per l'attivazione della partecipazione dell'individuo nella comunità. In questa mostra, mobile, leggera e flessibile che seguirà le attività di Habitat III in tutto il mondo, proponiamo alcuni dei progetti mozzafiato, audaci, a volte provocanti, sempre immaginativi, originati, scatenati o ispirati da artisti e attivisti in varie comunità, al fine anche di stimolarci a capire come noi stessi possiamo diventare attivi. Attivi nel ri-definire la nostra città, in termini di modo di vivere (l'abitare), modo di produrre (l'economia), risorse che abbiamo a portata di mano (cibo, energia, acqua), la nuova civitas (azione dei cittadini), politica della città (processi decisionali collettivi) – e di tutto quanto probabilmente verrà."
    (Paolo Naldini, Direttore di Cittadellarte)
     
    La mostra include alcune delle ricerche che Cittadellarte ha invitato STEALTH.unlimited a sviluppare negli ultimi anni, divenute parte essenziale delle attività che Cittadellarte ha dedicato a tali questioni sviluppando un programma di studio e ricerca, di intervento, di sperimentazioni on-site, e di condivisione e presentazione in tutto il mondo.
    Fra gli altri, sono presentati i seguenti casi:
    Spazi pubblici (Rebirth, la scultura di Michelangelo Pistoletto nel giardino del Palazzo delle Nazioni)
    • Cibo, energia (progetto R-Urban a Colombes, un sobborgo di Parigi, attivato da AAA sul tema della produzione alimentare urbana)
    • Processi decisionali collettivi (piattaforma Better Reykjavik, adottata dal sindaco di Reykjavik e che coinvolge i cittadini nel programma delle azioni da portare avanti in città).
     
     
    Installazione di Juan E. Sandoval, ufficioarte Cittadellarte - Fondazione Pistoletto 
     
    Project Row Houses, Rick Lowe
     
    Our bows, our arrows, our shields (el narativo de Tupac), William Cordova, 2014
     
    Installazione Rebirth, dal 24 ottobre all'Ariana Park
     
    Programma dell'inaugurazione:
    Lunedi 5 ottobre 2015, ore 13.00
    • Introduzione ufficiale di Marco Keiner, Acting Director, UNECE Forests, Land and Housing Division
    • Interventi di Charlotte Warakaulle (Director, UNOG Library), Christian Friis Bach (UNECE Executive Secretary), Paolo Naldini (Direttore di Cittadellarte)
    • Performance di danza a cura di “Dansons comme Noureev” Dancing School
     
     
    La mostra Art for Smart Sustainable Cities è mobile, pronta per essere allestita e disallestita facilmente in spazi diversi.
    Tappe future già in programma:
    • dal 14 al 16 dicembre 2015 a Roma durante l'UNECE intergovernmental Committee on Housing and Land Management Committee ed il workshop smart city
    • dal 16 al 21 marzo 2016 a Praga (Repubblica Ceca), per HABITAT III Regional Consultation
    • dal 17 al 25 ottobre 2016 a Quito (Ecuador), per HABITAT III Conference
     
     
    Cittadellarte - Fondazione Pistoletto
    Fondazione Pistoletto ha un'esperienza ventennale di lavoro su arte e politica integrando due elementi essenziali: l'arte come capacità creativa e la politica come arte del governo che coinvolge tutti i settori della vita sociale.
    In questo momento di cambiamento epocale nella società mondiale, un'attività in cui arte e politica lavorano insieme è diventata essenziale per sviluppare una prospettiva di sostenibilità su scala globale. Arte e politica sono, infatti, due elementi che possono essere uniti per produrre un terzo elemento, che costituisce una realtà completamente nuova, della quale il mondo intero è in attesa. Questo è il significato della parola demopraxia, che richiede impegni diretti della capacità creativa nelle strutture e le forme della nostra vita insieme.
     
    UNECE Housing and Land Management Unit
    Housing and Land Management Unit è una parte della United Nations Economic Commission for Europe Forests Land and Housing Division. I suoi obiettivi principali sono la promozione della sostenibilità nell'abitare e nello sviluppo urbano in tutti i 56 Stati membri della regione UNECE.
     
    links