homepagehomepage
cos'è e cosa fa cittadellarte
  • cittadellarte
  • i nuclei operativi di cittadellarte
  • uffiZi
  • progetti ed eventi per una trasformazione sociale responsabile
  • attività
  • il giornale di cittadellarte
  • news
  • galleria multimediale
  • media
  • cerca
  • Italia in Persona
    La missione culturale del prodotto italiano
    Nel 2002, in occasione di una riunione ufficiale del Club dei Distretti Industriali organizzata a Cittadellarte, viene stilato il Manifesto dell’Arte e dell’Impresa con cui l’imprenditoria italiana viene investita di una nuova missione: mostrare al mondo il valore culturale, oltre che economico, del prodotto incentrato sulla persona e sviluppare una forte qualificazione del prodotto italiano.
    www.distretti.org

    L’arte di oggi, quindi, unita a quella della tradizione, si immette nel sistema produttivo, già testimone di maestrìa secolare, per costruire un’identità basata sul riconoscimento delle differenze, della molteplicità e della singolarità.
    Si evidenzia un’originale e straordinaria svolta del sistema economico-produttivo, che determina il superamento della cultura dell’appiattimento e della massificazione.

    Si definisce così l’idea del progetto Italia in Persona, che recupera la straordinaria molteplicità e ricchezza del tessuto produttivo italiano, del suo capillare sistema distrettuale, composto da imprese spesso piccole e familiari. La dimensione umana dell’impresa trasferisce al prodotto e al suo processo di fabbricazione una qualità personale: protagonista principale dell’intera produzione del Paese è, infatti, la persona, in quanto tutti i prodotti – dal cibo all’abito, dalla casa all’ambiente, dal trasporto alla comunicazione – sono riferiti ad essa.



    Si evidenzia la necessità di un nuovo umanesimo, in cui la persona non è solo il bersaglio dell’attività produttiva, ma ne è l’interlocutore.
    Viene così superato il concetto di consumatore quale destinatario passivo del prodotto, per arrivare a un modello di produzione volto al rispetto della persona in tutti i suoi aspetti, per cui acquistano massima importanza i valori umani e la tutela dell’ambiente.

    Il progetto Italia in Persona mette a sistema tutte le ricchezze umane e ambientali di ogni territorio, per arrivare a un nuovo modo di pensare la produzione, che tiene in considerazione la qualità della vita, tutte le persone coinvolte direttamente e indirettamente nel fenomeno produttivo e l’impatto di questo sul paesaggio e sulla società.

    Il prodotto acquista un plusvalore che lo rende competitivo sulla scena del mercato internazionale, proponendosi anche come modello di sviluppo economico.

    Italia in Persona si propone come simbolo d’identità del Paese e si realizza attraverso due livelli di attività, uno internazionale e uno nazionale.

    Il piano internazionale è incentrato su un nucleo espositivo primario, un'installazione artistica che viene presentata in occasione delle manifestazioni all’estero dedicate all’Italia come Sistema Paese, cioè inserito nelle esposizioni dei prodotti italiani d’eccellenza.



    Sul piano nazionale il progetto Italia in Persona prevede un programma di laboratori da tenersi nelle diverse regioni, province e città in connessione con i Distretti Industriali, le Associazioni di categoria e gli Enti locali, chiamando a una effettiva cooperazione i settori dell’arte, della cultura, dell’impresa, dell’economia, della comunicazione e delle pubbliche amministrazioni.

    Rientra nel piano generale del progetto l’organizzazione di importanti momenti di confronto e riflessione, attraverso attività convegnistiche: come, nel 2004, il convegno Responsabilità Sociale d’Impresa. Territorio, Cultura e Made in Italy per il successo dell’impresa che ha coinvolto Assindustria Belluno e, nel 2005, il convegno Arte Cultura Creatività Impresa: Italia come opera d’arte, che è stato realizzato grazie alla collaborazione del Comitato di Distretto di Biella e la Fondazione Biella. The Art of Excellence.
    Agenzia di creativita'
    Cittadellarte realizza nel 2005 Biella vetrina di Italia in Persona nell’ambito della 51.Biennale di Venezia, parte della mostra L’isola interiore: l’arte della sopravvivenza, a cura di Achille Bonito Oliva.
    In questa occasione Italia in Persona presenta il Biellese come distretto-campione per comunicare come le risorse e la natura su cui si fonda lo abbiano portato a distinguersi nel mondo.

    In ogni distretto produttivo e in ogni territorio italiano si esprimono potenzialità di sviluppo economico e socio-culturale che necessitano di una integrazione e comunicazione strutturate.

    Cittadellarte apre una agenzia di creatività a servizio delle imprese e dei sistemi territoriali finalizzata a tradurre l’obiettivo di fondo di Italia in Persona in progetti concreti: mostre, workshop, convegni, campagne di comunicazione e sviluppo locale.
    fotogallery
    staff
    Francesco Bernabei, Ufficioeconomia
    Emanuele Enria, coordinatore di progetto