homepagehomepage
cos'è e cosa fa cittadellarte
  • cittadellarte
  • i nuclei operativi di cittadellarte
  • uffiZi
  • progetti ed eventi per una trasformazione sociale responsabile
  • attività
  • il giornale di cittadellarte
  • news
  • galleria multimediale
  • media
  • cerca
  • Michelangelo Pistoletto - cittadellarte design
    arte e design: le buone pratiche




    Al Museo d’arte contemporanea di Lissone, dal 25 marzo al 27 maggio 2012 un progetto espositivo su arte e design.


    Inaugurazione della mostra: sabato 24 marzo, ore 18.00

    A partire dal motto di Michelangelo Pistoletto che afferma “ogni prodotto assume responsabilità sociale” nasce un percorso articolato tra opere d’arte e oggetti di design, cui si affiancano un workshop ed un incontro pubblico, per costruire una visione di design responsabile attraverso le esperienze di Michelangelo Pistoletto, Love Difference e Cittadellarte.
     
    Lissone, dal 2006 anche sede del Premio Lissone Design che richiama ogni due anni giovani designer da tutto il mondo, è parte di un territorio che proprio con il design ha una profonda relazione produttiva e culturale.

    Il design progetta oggetti di uso quotidiano. Oggetti che possono diventare strumenti di uso responsabile, che possono contribuire al benessere dell'uomo e dell'ambiente in cui questo vive. Attorno a questo tema verte la ricerca di Cittadellarte sviluppata in collaborazione con diverse realtà imprenditoriali (Furla, Illy, Zegna, Serralunga...) ed istituzionali (CNA, ADI) al fine di pensare e dare forma a oggetti, progettati e realizzati per fornire risposte pratiche ai nuovi problemi di sostenibilità sia ambientale che relazionale.

    Il progetto espositivo, che si propone e che si articola nella presentazione di opere d’arte e oggetti di design, in un workshop - laboratorio di confronto e di lavoro comune - e in un incontro pubblico, ha nelle sue premesse la riflessione sulla situazione del territorio e sulle condizioni produttive e di sperimentazione eventualmente in atto.

    La ricerca specifica sul design, frutto del patrimonio relazionale del network Cittadellarte-Fondazione Pistoletto e Love Difference, arricchita dall'esperienza di importanti soggetti locali, affianca l'opera artistica di Michelangelo Pistoletto alle più recenti declinazioni del social design.
    Tutto questo contribuisce alla divulgazione del concetto di design basato sull'individuo, sull'essere umano, soggetto creatore, parte di una comunità, che dialoga con il territorio, identificando bisogni singoli che diventano plurali. L'utente diventa co-ideatore e attraverso processi creativi e di gestione risponde ai propri bisogni producendo oggetti funzionali.
     
    Il progetto: esposizione ed eventi

    Tavolo Love Difference
    L’allestimento al museo del “Tavolo Love Difference” di Michelangelo Pistoletto avvia la manifestazione e diventa punto di riferimento intorno a cui si va a raccogliere l'ampio pubblico cui sono rivolti il messaggio e il lavoro del progetto a Lissone.

    Gli eventi richiedono infatti una partecipazione attiva del territorio e delle varie figure che si muovono nell’ambito dell’arte e del design: il tavolo specchiante a forma di Mar Mediterraneo concretizza l’idea di progetto aperto e orizzontale invitando diverse persone a parlare e confrontarsi; ciascun individuo da pubblico diventa parte attiva nella definizione del progetto.
    Iniseme al Tavolo saranno esposte “I Mediterranei – Sedie Love Difference”, create da Michelangelo Pistoletto & Juan Esteban Sandoval per Alias.

    L'esposizione negli spazi del museo
    Michelangelo Pistoletto e Cittadellarte-Fondazione Pistoletto presentano attraverso opere storiche e recenti la loro ricerca sul design, a partire dall'assunto di Pistoletto “Ogni prodotto assume responsabilità sociale”.
    Il percorso comprende alcuni lavori fondamentali di Michelangelo Pistoletto, dai “Quadri specchianti” agli “Oggetti in meno”, fino alle attività più recenti dell'artista, che mettono in relazione l'arte con settori sempre più ampi della società attraverso la creazione di Cittadellarte-Fondazione Pistoletto.
    La trasformazione responsabile della società sottende le esperienze di Cittadellarte e Love Difference, presentate in mostra attraverso alcune realizzazioni che risultano dalla contaminazione dell'arte con il mondo del design, della produzione e delle dinamiche relazionali.
     
    •  Workshop (30-31 marzo e 1° aprile 2012)
    Un workshop di tre giorni, a cui partecipano rappresentanti del mondo dell'arte relazionale, designer, esperti di gestione dei processi produttivi, consulenti, imprenditori, industriali, artigiani e studenti. Tra i temi affrontati:  metodologie innovative e modelli di design, processi di produzione e strumenti di progettazione, varie correnti del design contemporaneo (social, collaborative, interaction).
    Il focus sugli aspetti partecipativi ha l'obiettivo di elaborare una nuova visione e degli esempi reali da declinare in futuri progetti per il territorio.
    Il workshop proposto, un percorso orientato di 26 ore, segue una metodologia già sperimentata in altri contesti (ulteriori informazioni), che attraverso presentazioni di casi, best practice, sperimentazioni di metodologie e focus group sul tema in esame permette ai partecipanti di sviluppare una nuova visione sul design e di integrarla nei propri ambiti operativi.
    Il workshop è curato da Love Difference e Cittadellarte-Fondazione Pistoletto in collaborazione con “artway of thinking” e “snark space making”.
     
    •  Evento pubblico (26 maggio 2012)
    Il progetto intende aprire un dialogo con la cittadinanza. Per questo gli spazi esterni del Museo diventano lo spazio pubblico in cui presentare alla cittadinanza i risultati della ricerca. I temi e la forma dell'evento pubblico saranno elaborati durante il workshop.
     
    Museo d’arte contemporanea di Lissone
    viale Padania, 6 (fronte stazione FS) Lissone (MB)
    www.museolissone.it
    museo@comune.lissone.mb.it    |   tel. 039 7397368

    Orari:
    martedì, mercoledì e venerdì 15 - 19
    giovedì 15 - 23
    sabato e domenica 10 - 12 / 15 - 19
    lunedì chiuso
    Ingresso libero
     
    fotogallery