homepagehomepage
cos'è e cosa fa cittadellarte
  • cittadellarte
  • i nuclei operativi di cittadellarte
  • uffiZi
  • progetti ed eventi per una trasformazione sociale responsabile
  • attività
  • il giornale di cittadellarte
  • news
  • galleria multimediale
  • video
  • cerca
  • Un record per Pellestrina
    Un Record per Pellestrina di Lisa Castellani, Enrica Cavarzan, Maria Zanchi, Gloria Safont-Tria e gli abitanti dell’isola di Pellestrina & Love Difference è il prodotto del lavoro di mani diverse, unite per creare un manufatto comune, il merletto più lungo del mondo, simbolo della cultura, dell’identità e del paesaggio dell’isola.

    Il progetto nasce nell’estate del 2005 all’interno del workshop sulla progettazione partecipata curato da Love Difference in occasione della 51.Esposizione Internazionale d’Arte - La Biennale di Venezia, e si è concluso con un evento nell’isola di Pellestrina il 16 giugno 2007.
    Un’intensa relazione con l’isola ha portato all’ideazione del progetto, il cui risultato finale è il simbolo di un importante processo di dialogo transgenerazionale.

    Partendo dal recupero della lavorazione del merletto a tombolo e confrontandosi con gli abitanti di Pellestrina, le quattro artiste hanno coinvolto l’intera isola nel processo comune di rivalutazione di questa tradizione artigianale locale.
    Sono state coinvolte le merlettaie più esperte, ma anche uomini e bambini, per i quali sono stati organizzati nelle scuole diversi laboratori.

    Il merletto ha impiegato 368.400 metri di filo, il lavoro di 386 persone, 270 giorni di lavoro e il coinvolgimento di dieci città differenti.


    Un record per Pellestrina ha dato la possibilità di attivare collaborazioni e relazioni sul territorio, capaci di continuare in autonomia perché forti di un’esperienza che ha permesso a ognuno di partecipare direttamente alla costruzione di un’immagine collettiva dell’isola.
    Il merletto si trova oggi nei locali dell’Associazione A.C.S. Murazzo, sede dell’antica scuola del merletto di Pellestrina, e aspetta l’evoluzione del progetto, che intende sviluppare una dinamica altrettanto collaborativa capace di creare una struttura idonea sia per la sua conservazione, sia per poterlo mostrare in molte altre città.
    staff
    Lisa Castellani, Enrica Cavarzan, Maria Zanchi, Gloria Safont-Tria e gli abitanti dell’isola di Pellestrina & Love Difference
    links
    Il progetto è stato realizzato con la collaborazione di:

    Love Difference
    A.C.S. Murazzo

    con la sponsorizzazione tecnica di:

    Boixet
    Vimar 1881

    con il contributo di:
    Regione Veneto
    Comune di Venezia
    Municipalità di Lido e Pellestrina
    Azienda di Promozione Turistica di Venezia

    grazie al sostegno di:
    Abitanti in Isola
    Associazione spagnola Arenys de Munt
    Associazione San Pietro in Festa
    Comitato Festeggiamenti di S. Antonio
    Cantiere De Poli