homepagehomepage
cos'è e cosa fa cittadellarte
  • cittadellarte
  • i nuclei operativi di cittadellarte
  • uffiZi
  • progetti ed eventi per una trasformazione sociale responsabile
  • attività
  • il giornale di cittadellarte
  • news
  • galleria multimediale
  • media
  • cerca
  • News
    Iscrizione alla newsletter

    inserire il proprio indirizzo e-mail:

    nome:

    cognome:





    Ai sensi dell'art. 13 del nuovo codice sulla privacy (D. Lgs. 196 del 30 Giugno 2003), le e-mail informative possono essere inviate solo con il consenso del destinatario.Iscrivendosi al servizio gratuito, il Suo indirizzo e-mail si trovera' nella mailing list di Cittadellarte.Le informative hanno carattere periodico e sono comunicate individualmente ai singoli interessati, anche se trattate con l'ausilio di spedizioni collettive. Le assicuriamo che i Suoi dati saranno da noi trattati con riservatezza e non verranno divulgati.In ogni momento sara' inoltre possibile chiedere di essere rimossi dalla nostra mailing list inviando una e-mail con oggetto ''Cancellami'' all'indirizzo dal quale le informative Le verranno recapitate. Una non risposta varra' come consenso alla spedizione delle nostre comunicazioni.
    Wael Shawky è Artist in Residence a Cittadellarte. La sua personale inaugura in occasione di Arte al Centro 2010 (25-26 giugno)
    news inserita da Redazione, 15/04/2010
    Wael Shawky è artist in Residence, nell'Ufficio Arte di Cittadellarte dall'11 aprile al 24 maggio 2010 per produrre la video installazione “Cabaret Crusades” per la mostra personale Contemporary Myths”, che inaugurerà in occasione di Arte al Centro 2010 (25/26 giugno 2010, Cittadellarte, Biella).
    La video installazione è basata sulle riprese di uno spettacolo di marionette a filo. “Cabaret Crusades” tematizza la storia delle crociate tra l'XI e il XIII secolo, fra eserciti cristiani europei ed eserciti musulmani, prevalentemente sul terreno dell'Asia Minore e del Mediterraneo orientale. È una produzione realizzata e promossa da Cittadellarte – Fondazione Pistoletto in collaborazione con il Festival Theater der Welt (www.theaterderwelt.de) e Daniele Lupi con la bicentenaria Collezione Marionette Lupi di Torino.


    Wael Shawky, Télématch Crusades, video still 2009
     
    Biografia:
    Wael Shawky vive e lavora ad Alessandria d'Egitto. Shawky ha ottenuto il Diploma di Belle Arti (BFA) presso l'Università di Alessandria, seguito da un Master presso l'Università della Pennsylvania nel 2000. Ha ricevuto molti riconoscimenti per il suo lavoro, tra cui: The International Messa Grant, Lower Manhattan Cultural Council, New York, 2005; il Premio Internazionale The Islamic World Arts Initiative, Arts International, New York, 2004; l'American Center Foundation Grant, Philadelphia, 2004; Honorary Award, Rita Longa International Symposium, Bayamo, Cuba, 2001. Nel 1996 ha vinto il Grand Nile Prize per la Sesta Biellale del Cairo e nel 2009 il Grand Prize per la 25 Biennale di Alessandria. Shawky ha partecipato a numerosi workshop e progetti in Egitto, Libano, Italia, Grecia, Paesi Bassi, Svizzera, Polonia, Belgio, Germania, Regno Unito, Turchia, Thailandia, Cuba e Stati Uniti, e più recentemente ha partecipato a programmi di residenza a Gyeonggi, Corea, nel 2009, Santa Fe, NM, nel 2008, Codra, Salonicco, nel 2006 e Istanbul nel 2005 (con sede alla Platform Garanti of Contemporary Art). Tra le sue mostre personali: Clean History, nel 2009 e Al Aqsa Park, nel 2008 entrambe alla Townhouse Gallery, Il Cairo. Larvae Channel 2, Project Gentili, Berlino, nel 2009. Telematch Sadat, Telematch Market, Al Aqsa Park, presso KVS, Brussels, nel 2007. The Forty Days Road, Wet Culture – Dry Culture, alla Galeria Sztuki Wspolczesnej, Cracovia, nel 2007. The Green Land Circus, alla Townhouse Gallery, Il Cairo, nel 2005. Loosing identity, alla Ludwigsburg Kunstverein, Ludwigsburg, Germania, 2005. Sidi El Asphalt's Moulid nel 2001 e Asphalt Quarter (rappresentazione) nel 2003 alla Townhouse Gallery of Contemporary Art, Il Cairo. Ha partecipato a molte colletive, tra cui: Translation, Queens Museum of Art, New York City, 2009. Rites of Passage, Schunck-Glaspaleis, Heerlen, 2009. 7th Santa Fe biennale, Santa Fe, NM, 2008. SCENES DU SUD II, Musée d'art contemporain de Nîmes, 2008, medium religion, ZKM, Karlsruhe, 2008. 5a edizione di meeting points, 2007. Seconda Biennale di Riwaq, Palestina, 2007. Moscow Biennale di Mosca, 2007, Fremd bin ich eingezoge, Kunsthalle Fridericianum, Kassel. Choosing my religion, Kunstmuseum Thun, Svizzera, 2006. October Art Salon di Belgrado, Serbia, 2006. Stile der stadt, Grosse Bergstrasse, Altona, Amburgo, Germania, 2006. Biennale di Istanbul, Istanbul, 2005. ADAM, Smart Project Space, Amsterdam, 2005. Urban Realities, Focus Istanbul, Martin-Gropius-Bau, Berlino, 2005. Normalization, Platform Granti of Contemporary Art, Istanbul, 2005. Mediterranei, Museo di Arte Moderna di Roma (MACRO), Roma, 2004. 50a Biennale di Venezia, Venezia, 2003.