STARTS4Water
Un progetto finanziato da: Commissione Europea - Direzione generale per le reti di comunicazione, i contenuti e la tecnologia.

Unendo arte, tecnologia e scienza, STARTS4Water mira ad affrontare una delle sfide più urgenti del nostro tempo: un uso sostenibile dell’acqua.

 

Credit foto: Aquatocene, Robertina Sebjanic

 

L’acqua è vita. Tutti gli esseri viventi hanno bisogno di acqua per sopravvivere. Non solo il corpo umano è costituito per il 60% da acqua, questa risorsa è anche essenziale per produrre cibo, vestiti, computer, far muovere il flusso dei rifiuti e mantenere sani noi e l’ambiente. Non si ha tuttavia un approccio sostenibile nei confronti di questo bene.

STARTS4Water supporterà artisti, ricercatori, esperti di tecnologia e altri soggetti interessati alla ricerca di un terreno comune e di un linguaggio adatto a rispondere alle sfide territoriali legate all’acqua. Focalizzandosi sull’acqua pulita come diritto fondamentale di tutti gli esseri umani e sulla conservazione della vita nei nostri mari e nei nostri oceani, STARTS4Water si basa sugli obiettivi di sviluppo sostenibile 2030 delle Nazioni Unite e in particolare sugli obiettivi 6 “Acqua pulita e servizi igienico-sanitari ” e 14 “La vita sott’acqua”.

Ponendosi al fulcro vitale tra il locale e il globale e al crocevia tra arte, industria e tecnologia, le residenze STARTS4Water affronteranno in modo critico le questioni ambientali, trasformeranno il modo in cui gestiamo il nostro habitat globale condiviso e creeranno nuove narrazioni e strategie per comprendere, valorizzare e governare l’uso dell’acqua in modo più inclusivo, integrato e sostenibile. 101 eventi (conferenze, eventi di rete, eventi di accelerazione, riunioni di esperti, workshop, laboratori, scuole estive, conferenze, presentazioni, mostre ecc.) faciliteranno la condivisione delle conoscenze sulle sfide idriche locali e regionali tra comunità e industria in Belgio, Paesi Bassi, Grecia, Croazia e Italia, costruendo un quadro più completo dei bisogni e delle problematiche, e portando a decisioni migliori sia da parte del fornitore idrico sia da parte dell’utente e del cittadino verso una gestione sostenibile dell’acqua.

L’acqua è il loro comune denominatore, ma le sfide sono radicate nelle realtà locali e regionali. Per il Consorzio STARTS4Water, una gestione sostenibile dell’acqua si basa soprattutto sul cambiamento del comportamento degli individui. Pertanto, attraverso una serie di workshop della STARTS Academy, attività di networking intersettoriali e trasversali, spedizioni sul campo e discussioni che coinvolgeranno la cittadinanza, STARTS4Water collaborerà con comunità in senso più ampio e proporrà nuove narrazioni per informare e comunicare sul tema di una missione comune.

 


STARTS4Water lancia a luglio 2021 un bando per artisti per dieci residenze in sei diversi luoghi, dando il via a una serie di processi collaborativi che genereranno progetti che sensibilizzeranno e offriranno soluzioni concrete per le sfide idriche regionali in Europa.

Ogni residenza affronta una diversa sfida di gestione dell’acqua specifica di una regione. Le sfide sono state definite dai partner del Consorzio con il supporto di una rete di esperti regionali, tra cui specialisti della trasformazione digitale, imprenditori, rappresentanti di importanti istituzioni regionali d’arte e di ricerca, amministrazione e autorità pubbliche.

Le residenze STARTS4Water porteranno a opere d’arte tangibili che svilupperanno la conoscenza e aumenteranno la consapevolezza delle sfide idriche, o ad applicazioni e processi digitali che contribuiranno a implementare un uso e una gestione sostenibile dell’acqua.

I benefit del bando
• Il budget per ogni residenza è di 40.000€, compresa la produzione dell’opera e il compenso per l’artista.
• Durante le residenze, il Consorzio STARTS4Water offrirà le competenze e il supporto di esperti ICT e curatori d’arte affiliati a rinomati centri d’arte, istituti di ricerca, università, college universitari, aziende innovative e start-up.

All’inizio di settembre una giuria formata da professionisti regionali preselezionerà i candidati più idonei. Una giuria di alto livello di dodici membri, nominata in accordo con la Commissione Europea, selezionerà poi i dieci artisti o gruppi artistici finalisti.
I risultati saranno annunciati alla fine di settembre e le residenze dureranno da ottobre 2021 a giugno 2022 (per un massimo 6 mesi).

Il bando si chiuderà alle ore 23.00 (CET) di lunedì 30 agosto 2021.

Per ulteriori informazioni e partecipare al bando: STARTS4Water Open Call
Il consorzio STARTS4Water  è guidato da LUCA School of Arts (Belgio) e include Thyssen-Bornemisza Art Contemporary – TBA21 (Austria), Universal Research Institute (Croazia), V2_Lab for the Unstable Media (Olanda), Ohi Pezoume / UrbanDig Project (Grecia) e Cittadellarte – Fondazione Pistoletto (Italia) e in collaborazione con i partner STARTS Gluon (Belgio) e BOZAR (Belgio).

S + T + ARTS (Science, Technology & the Arts) è un’iniziativa della Commissione Europea lanciata nell’ambito del programma di ricerca e innovazione Horizon 2020. Il suo scopo è quello di supportare le collaborazioni tra artisti, scienziati, ingegneri e ricercatori per sviluppare tecnologie più creative, inclusive e sostenibili.

Finanziato da:
COMMISSIONE EUROPEA Direzione generale per le reti di comunicazione, i contenuti e la tecnologia.