Proteggi Cittadellarte

 

 

Un’alluvione ha colpito Cittadellarte la notte tra il 2 e il 3 ottobre, provocando il crollo di 1300 metri quadri di spazi espositivi, ricreativi e didattici. Abbiamo perso Hydro, le Terme Culturali e alcune aule di Accademia Unidee.
Abbiamo attivato una campagna di crowdfunding perché sono urgenti i lavori di protezione e consolidamento per garantire il futuro di Cittadellarte.

 

 

 

“Proteggi Cittadellarte”: FASE 1
Dobbiamo realizzare urgentemente un argine di contenimento in cemento armato (costo stimato 800.000€. FASE 1: 150.000 €)
I crolli subiti hanno lasciato sguarnite e scoperte le fondazioni degli edifici ottocenteschi che costituiscono il nucleo principale di Cittadellarte, la Fondazione onlus che Michelangelo Pistoletto ha creato a Biella negli anni ’90.
Per scongiurare ulteriori crolli o danni strutturali è urgentissimo procedere con la FASE 1: la protezione delle fondazioni in previsione delle piogge autunnali e invernali.

 

 

Perché proteggere Cittadellarte
A Cittadellarte nasce il mito del Terzo Paradiso: l’armonia tra l’uomo e la natura, tra tecnologia e ambiente, tra l’intelligenza umana e l’ecosistema planetario.
Cittadellarte è casa e punto di riferimento per migliaia di organizzazioni e comunità di tutto il mondo: una scuola di sostenibilità dove imparare a fare pace con il pianeta e diventare protagonisti del cambiamento in senso responsabile della società.
Aiutaci a proteggere questa casa e a ricostruire gli spazi andati distrutti. Ricostruiamo gli spazi espositivi crollati e le Terme Culturali, dove immergersi in un’esperienza di cura delle facoltà e delle sensibilità creative e culturali. Ricostruiamo le aule dell’Accademia Unidee del Terzo Paradiso, dove si apprende l’arte della sostenibilità e della responsabilità nel campo del design, della moda e dei nuovi media. Ricostruiamo luoghi di incontro per i giovani affinché siano i protagonisti del Terzo Paradiso, a cominciare dal territorio biellese con lo spazio Hydro di Better Places.

 

Di cosa c’è bisogno

Gli step FASE 1 sono:
• accesso all’alveo del fiume per rimozioni e demolizioni;
• consolidamento e messa in sicurezza degli edifici;
• costruzione di muro di protezione in cemento armato.

Rischi e criticità
• Ulteriori piogge possono danneggiare ulteriormente gli edifici ancora integri;
• impatti negativi sull’operatività dei programmi, in particolare sulla formazione e l’accoglienza che si svolgono nel nucleo principale della Fondazione;
• possibili rallentamenti burocratici
• complessità ingegneristica e idrogeologica

Altri modi per contribuire
• Diffondi questa campagna tra i tuoi amici e conoscenti;
• condividi il tuo contributo sui social media utilizzando il tag @cittadellarte, gli hashtag #proteggicittadellarte e #cittadellarte

 

News

Tutte le news