Arte al Centro 2021
Mostre, performance e laboratori alla ventitreesima edizione della rassegna di Cittadellarte - Fondazione Pistoletto

Arte al Centro 2021
di una trasformazione sociale responsabile


Arte al Centro
è una rassegna, giunta quest’anno alla ventitreesima edizione, di mostre, incontri e seminari che raccontano pratiche artistiche di trasformazione dei contesti sociali in cui si sviluppano, realizzate da Cittadellarte e dalla sua rete internazionale consolidata negli anni.
La rassegna comprende nuove mostre intese come dispositivi di attività aperti alla collaborazione di diversi soggetti oltre che alla fruizione da parte dei visitatori.
Arte al Centro si coniuga quest’anno con il Festival Città Arcipelago – creatività e sostenibilità in Festival e mette l’arte al centro di Biella e del Biellese, declinando la designazione Unesco sui binari che il simbolo del Terzo Paradiso indica: creatività e responsabilità.
 
Per maggiori informazioni: termeculturali@cittadellarte.it
 

Il 30 ottobre abbiamo inaugurato le mostre:

BIELLA CITTÀ ARCIPELAGO
Sostenibilità e creatività in atto nel Biellese

Con il sostegno di Fondazione BIellezza e Fondazione CRT, in raccordo con le istituzioni locali, nell’ambito delle iniziative relative a Biella Città Creativa Unesco.
Mostra e progetto di ricerca a cura di Cittadellarte, Ufficio Arte e Politica (coord. Paolo Naldini, collab. Elisa Gilardino, Andrea Trivero)
Progetto di allestimento: Fabrizio Lava in collaborazione con con Juan Sandoval
Contributo tecnico – scientifico:
Atelier Urban Design D, gestito dai Prof. M. Cerruti But e D. Ciaffi del Corso di Laurea Magistrale in Architecture for Sustainable Design del Politecnico di Torino; Master in Design, Creatività e Pratiche Sociali del Politecnico di Milano gestito da POLI.design e Accademia Unidee; Provincia di Biella – Sistema Informativo Territoriale Ambientale.
Consulenza per la progettazione delle mappe: Sebastian von Stosch
Consulenza scientifica: Fabio Porta
La mappatura si è svolta con la collaborazione delle associazioni giovanili biellesi:
Leo Club Biella, BI young, Consulta Provinciale Studentesca, La Fenice, Biella Siamo Noi, Fridays For Future, Better Places.
Si ringraziano:
CNA, Confcooperative, Legacoop, Ascom, Confesercenti, Confartigianato, Unione Industriale Biellese, CTV Biella, Casa Editrice Emons Italia, Libreria Ieri e Oggi, Tipografia Botalla, Associazione Ël Sol ëd J’Alp, E20Progetti.

Una Mostra Laboratorio Territoriale che racconta un anno di mappatura che sette associazioni giovanili, guidate da Cittadellarte, hanno svolto durante la pandemia e il lockdown. Più di 100 casi studio, soggetti attivi su uno o più obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile, raccontano una visione del Biellese come un “arcipelago di buone pratiche e di vitalità”, dal settore tessile all’accoglienza e turismo, dalla filiera agroalimentare alla gestione dei rifiuti e delle risorse beni comuni come acqua ed energia, dalla formazione alla mobilità. Il Laboratorio e Mostra Biella Città Arcipelago è uno spazio aperto per la partecipazione cittadina: le organizzazioni di ogni settore sono invitate a proporsi per aderire in itinere non soltanto alla mostra, ma anche al programma in corso di definizione che ne seguirà, composto da incontri tematici sui diversi settori, in collaborazione con i vari Tavoli già attivi nel Biellese, orientato a definire e realizzare azioni concrete verso la “prosperità sostenibile”. Il Laboratorio Mostra Biella Città Arcipelago si sviluppa in sinergia con la Fondazione BIellezza e in raccordo con le Istituzioni Locali.

UNIVERSARIO

Alla formula della trinamica è dedicato l’Universario che occupa l’intero spazio della Sala Colonne a Cittadellarte, nel quale sono integrate le aule dell’Accademia di Belle Arti Unidee.
Il titolo dell’Accademia di Belle Arti Unidee nasce da una lunga attività avviata nel 1998, con
Unidee-Università delle Idee. Il termine “Università” era inteso come “universalità”. Adesso lo
spazio che ospita l’Accademia prende il nome Universario, ed è totalmente dedicato alla creazione
come fenomeno universale. Negli spazi dell’ Universario sono presenti i processi che portano alla
formula della creazione. Questo luogo è dedicato non solo alla formazione degli studenti ma anche
a quella della società, a partire dai visitatori.
Percorrere l’Universario è come visitare un centro di ricerca scientifica totalmente centrato
sull’arte, dove si mostrano le più avanzate scoperte che portano alla formula della creazione. I ­processi di ricerca e scoperta sono presentati negli spazi e attraverso un tavolo multimediale studiato e realizzato dal CNR (Centro Nazionale di Ricerca).

CIRCULART 2021 – ARTE INTESSUTA NELLA FILIERA

Progetto artistico realizzato e prodotto da Cittadellarte
Artisti: Silvia Giovanardi, Ryts Monet, Giulia Pellegrini, Marcello Pipitone.
Aziende: Cotonificio Albini Spa., Eurojersey Spa, Flainox srl, Filatura Astro srl, Lanificio F.lli Cerruti, Lenzing Group, Milior sas, Officina +39, Ribbontex srl, Taroni Spa, Tessuti di Sondrio, Tintoria Emiliana e Vimar 1991.

Un progetto che mette in relazione aziende, artisti e fashion designer, in uno spazio di co-creazione dedicato a ispirare un cambiamento in senso responsabile. La ricerca dei quattro artisti/ fashion designer coinvolti si confronta con i diversi comparti che compongono la filiera tessile, lavorando con organizzazioni che hanno scelto di abbracciare l’idea di sostenibilità e di sviluppare la loro attività in modo innovativo e lungimirante e saranno le inaspettate lenti attraverso cui il pubblico potrà osservare i processi di produzione tessile, generando nuovi atteggiamenti verso i prodotti che acquistiamo.

OVER TIME

Videoinstallazione a tre canali di Laura Pugno
Vincitore della IX edizione di Italian Council (2020), programma di promozione internazionale dell’arte italiana della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.
Over Time è un’opera video a tre canali che indaga il rapporto tra essere umano e ambiente naturale, da sempre al centro della ricerca di Laura Pugno, attraverso lo sguardo sulla neve, materia insieme potente e vulnerabile, che condiziona climi, sistemi di vita ed economie. Over Time sviluppa l’indagine sulla neve intrapresa dall’artista nel 2018 e condotta nei diversi linguaggi del disegno, scultura, fotografia, installazione e in un ciclo di opere su carta dedicate a Wilson Bentley, fotografo che a fine Ottocento immortalò per primo i fiocchi di neve, restituendo in immagine il fascino esercitato dall’unicità di quei “minuscoli miracoli di bellezza” che piovono dal cielo.

NOMADE

Opera di Enrica Borghi
In collaborazione con Dipartimento Educazione GAM, ITS TAM Istituto Tecnico Superiore per le nuove tecnologie e il Made in Italy Tessile Abbigliamento Moda di Biella e Banca del Tempo IV Circoscrizione.
Una iurta di ampie dimensioni, luogo di sosta ma anche di incontro, scambio, conversazione, dibattito sulle tematiche legate all’economia circolare, all’ambiente e alle problematiche dello smaltimento delle materie plastiche.

CERVO PROJECT ROOM

Artisti: Annalisa Zegna e aaron inker
La Cervo project room presenta una serie di ricerche condotte nell’ultimo anno dagli artisti Annalisa Zegna e aaron inker sul torrente Cervo come elemento centrale dello sviluppo del territorio biellese, attraverso una riflessione sull’ecologia, sul rapporto con l’ambiente e sulle relazioni tra umano e non umano.

OPEN STUDIO CORPI IN PIENA

Artista: Matteo Marchesi
Con la mentorship di Federica Tardito e in collaborazione con Annalisa Zegna.
Restituzione della residenza di ricerca e del laboratorio nati dalla collaborazione tra Fondazione Piemonte dal Vivo, Cittadellarte -Fondazione Pistoletto e Spazio Hydro, sviluppati all’interno di “Fluviale. Arte, ambiente e ricerca sociale”, programma multidisciplinare dedicato al torrente Cervo, al territorio e ai suoi abitanti.

ESPOSIZIONE PERMANENTE DI MICHELANGELO PISTOLETTO

Nell’esposizione permanente di Pistoletto lo spazio riservato ai quadri specchianti è totalmente dedicato ai lavori specchianti più recenti, dal 2019 al 2021.
Per presentare queste opere e stimolare l’interesse nel visitatore si propone una poesia:
“Una pietra sopra una pietra”
Ho messo una pietra sopra/
ad ogni muro che ho lasciato/
se devo costruire una pietra è il mio passato/
una pietra sopra una pietra/
Ho aperto un varco nel muro/
per guardare il futuro/
il futuro è una pietra da spostare domani/
una pietra sopra una pietra

Ruggero Poi, 2013


ARTE DELL’EQUILIBRIO / PANDEMOPRAXIA, LA MOSTRA

1 appello, 100 autori, 2 interviste speciali a Michelangelo Pistoletto e Carlo Ratti, e un “quasi manifesto” redatto ai tempi del Coronavirus da Paolo Naldini.
Un’avventura lunga un anno che nel pieno della pandemia cerca, indaga e propone, futuri alternativi possibili nel post-coronavirus.
A cura di Francesco Saverio Teruzzi e Luca Deias, il racconto attraverso le immagini, gli incipit degli articoli e i video, di una rubrica del Journal di Cittadellarte che ha visto protagonisti in un alternarsi discontinuo ambasciatori del Terzo Paradiso, architetti, artisti, attori, cantanti, chef, designer, insegnanti, membri delle istituzioni, politici, professionisti del mondo dell’arte e della moda, studenti, etc.

ALICE OLTRE IL LOCKDOWN

Progetto artistico a cura di Alberto Fontanella e Damiano Andreotti, indagine psicologica a cura di Arabella Debernardi
In collaborazione con il corso Professionale per i Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale dell’Istituto Bona

THE MAN OF THE TREES – L’HOMME DES ARBRES – L’UOMO DEGLI ALBERI

un film di Andrea Trivero
Il documentario (durata 20 minuti), dedicato a Daniel Balima – un anziano orticoltore di Tenkodogo (Burkina Faso) – e al suo sogno di piantare un milione di alberi nel corso della vita, è stato selezionato in oltre 100 festival, proiettato in più di 20 nazioni e ha ricevuto oltre 25 awards in tutto il mondo: questa è la prima proiezione in assoluto a Biella.

Prosegue negli spazi del Museo del Presente la mostra
1901-2021 LA CAMERA DEL LAVORO DI BIELLA DA 120 ANNI CON I LAVORATORI
Mostra a cura di: Luigi Spina (direttore scientifico), Simonetta Vella, Brunello Livorno, Lorenzo Boffa Sandalina, Daniele Mason (testi e ricerca iconografica), Pier Giorgio Clerici (montaggio video), E20progetti (allestimento)
 

SCARICA LA PUBBLICAZIONE DEDICATA AD ARTE AL CENTRO 2021 E ALLE ATTIVITÀ DI CITTADELLARTE

 
PROGRAMMA SABATO 30 OTTOBRE

18:00   (Tettoia Concept)
OPENING ARTE AL CENTRO 2021 e assegnazione MINIMUM PRIZE

19:30   (Sala Cervo)
Concerto dell’orchestra del Conservatorio G. Cantelli di Novara con l’esecuzione delle due composizioni selezionate dal bando SIMC ispirato al Terzo Paradiso

Due composizioni scritte dai giovani allievi sui temi dell’Agenda 2030, e in particolare in relazione ai giovani e agli obiettivi 4 e 8, (Alleanza 8.7) e alla dignità dell’educazione e del lavoro.
Accesso libero fino a esaurimento posti disponibili

Cena dedicata alla zucca al Bistrò le Arti
Prenotazione obbligatoria 335.6558557 | 331.1045933

15:00 – 17:00   (spazio Semi Urbani)
Open Studio “Corpi in piena”

Artista: Matteo Marchesi, con la mentorship di Federica Tardito e in collaborazione con Annalisa Zegna.
Restituzione della residenza di ricerca e del laboratorio nati dalla collaborazione tra Fondazione Piemonte dal Vivo, Cittadellarte-Fondazione Pistoletto e Spazio Hydro, sviluppati all’interno di “Fluviale. Arte, ambiente e ricerca sociale”, programma multidisciplinare dedicato al torrente Cervo, al territorio e ai suoi abitanti.

16:30   (Sala Love Difference – Spazio Terzo Paradiso, via Cernaia 46)
Public talk “Tutta colpa dei neuroni specchio”

Grammenos Mastrojeni (diplomatico e docente di Ambiente e Geostrategia) e Giuseppe Barbiero (docente di Biologia e di Ecopsicologia all’Università della Valle D’Aosta) in un dialogo condotto dall’artista Laura Pugno e dal curatore Andrea Lerda a partire dalle immagini di “Over Time”, progetto video di Laura Pugno in mostra ad Arte al Centro 2021.

17.30   (Spazio Terzo Paradiso, via Cernaia 46)
“FREEDOM”

Performance della fashion designer Silvia Giovanardi all’interno della mostra “Circulart 2021 – Arte intessuta nella filiera”.

15:00-17:00
Laboratorio per bambini (6-11 anni)

Il laboratorio Re-wearing offre la possibilità di ridare una nuova vita a quel capo di abbigliamento che ci siamo stufati di indossare e che stiamo per gettare nella spazzatura perché si è scolorito, perché è di un colore che non va più di moda, perché abbiamo cambiato stile o perché semplicemente ci annoia. Come? Donandogli un nuovo colore, un nuovo dettaglio o una nuova fantasia. Ogni partecipante sarà invitato a portare da casa un proprio capo di abbigliamento (100% naturale, cotone, lino, seta, lana…) da rinnovare.

Per maggiori informazioni: termeculturali@cittadellarte.it

In base alle disposizioni del D.L. 105 23/07/2021, l’accesso è possibile solo alle persone in possesso della certificazione verde Covid-19 (Green Pass). Per i bambini al di sotto dei 12 anni il Green Pass non è obbligatorio.